Tipi da spiaggia

Non so da dove venga l’ espressione “Tipi da spiaggia” ma so quanto bene si adatta a tutto quello che ho visto domenica pomeriggio, quando la bella idea di andare a prendere il sole, ad un certo punto, non mi è sembrata poi così bella.

Premesso che la distanza tra me e gli altri spiaggiati era piuttosto decente, aggiungo subito che il volume delle loro voci non lo era. Ed eccoci al primo issue come direbbero i nostri amici in UK… In spiaggia non si urla, e nemmeno in altri posti. Non me ne frega niente se la bambina ti ha riempito di sabbia il telo da mare, non mi interessa dove hai parcheggiato la macchina… e  se ti chiamano al cellulare, evita tranquillamente il favore di farmi sentire la conversazione.

Intelligenza: merce rara, è noto, in tempi di baldraccaggio e servilismi. Come può ad una donna sana, capace di intendere e di volere (?) venire in mente di mettersi la Leocrema (sì, sì… la Leocrema) sotto il sole. Signora, che sicuramente non mi legge, ma i telegiornali, che sono sicura che li vede… li ascolta, anche? Evidentemente no. Ma come, dico, come? Non me ne capacito.

La decenza, pare essere stata inventata, ma in ogni caso ve la presento. A tutte quelle che avendo comprato una mutanda standard al momento di segliere il costume ma arrivando  in spiaggia, pentite, se lo infilano tra le natiche ad imitazione del perizoma. Ragazze, così non può andare. Proprio no. Anche sul sederino più carino di questo mondo, è un ingiuria. Non si fa. Piuttosto, se proprio volete farci vedere le natiche, comprate una brasiliana. Che poi.. pensate davvero che una volta in costume resti qualcosa da immaginare?

Ragazzi con la mutanda sotto il costume e il costume abbassato a metà culo. Cioè non bastava farlo in città con i normali jeans adesso anche in spiaggia? E poi, uomini, perchè vi mettete le mutande sotto il costume? Avete paura che fugga?

Coloro che si portano dietro casa, famiglia, parenti, nonni, tendopoli, gazebo, e borse frigo. E poi, veramente il barattolo di nutella in spiaggia? A luglio? Dai.

…e le vacanze sono solo all’ inizio. Ammetto che tornare al mare, mi fa un po’ paura.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s