#3wheredowego? – Dove andare a pranzo a Milano

Per la rubrica Where do we go? oggi mi sento di proporvi tre posti dove andare a Milano per pranzo.

La lista parte da quel posto ormai troppo inflazionato che si chiama Luini. Dalla regia mi dicono che certe volte la coda arriva fino in Duomo, io non l’ho mai vista. Ci sono stata questa settimana e devo dire che nel giro di 15 minuti massimo avevo in mano il mio panzerotto e il mio cannolo. Not bad. Da Luini non ci sono posti a sedere, quindi deve essere una bella giornata e e non dovete farvi probemi a mangiare seduti su una panchina all’aperto o sul marciapiede, in ogni caso ricordatevi che state mangiando il panzerotto vincitore dell’ Ambrogino d’Oro.

Il secondo posto, che non so quanto sia inflazionato (ma comunque non c’è pericolo: è un buco, non troverete mai posto) è De Santis. Un posto unico, piccolissimo, con una scelta vastissima di panini. O meglio, di condimento con due fette striminzite di pane sopra: i panini migliori di Milano. I menù sono scritti tutti sul muro, in ordine di ingediente, con relative “variazioni”. De Santis è un posto che bisogna essere capaci di apprezzare: se vi piacciono le cose all’antica, dai sapori autentici e i posti dall’ allure particolari. Questo locale fa anche catering, ed è presente in più città: Milano (Corso Magenta e Rinascente) Roma, Padova, Brescia, Monza, Carugate. Io vi consiglio di andare nella loro sede storica, quella che ho descritto, in Corso Magenta numero 9. Quella che vedete, completamente snaturata, è quella in Rinascente!

Il Bianco Latte, devo ammettere che è un po’ che non ci vado, e se non ricordo male i prezzi non sono esattamente “popolari”. Ho fatto un po’ di ricerche e nonostante io ne conservi un buon ricordo vedo che le recensioni lo sconsigliano. L’atmosfera del locale è TOP, c’è sia il ristorante che la zona gelateria/pasticceria, il gelato è davvero ottimo e anche il secondo che io avevo preso lo era. I cibi sono genuini, per la maggior parte BIO (potete scaricare il menù in PDF dal sito, per farvi un idea). Il locale dentro è tutto bianco, e forse il design è una delle cose che mi aveva colpito di più e che contribuisce a creare un’atmosfera insolita, che non è facile trovare altrove. Il posto è considerato molto chic ed alla moda, quindi andarci vestiti almeno benino non è una cattiva idea.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s